La Valutazione del Paziente con ulcere croniche

La cura delle ulcere croniche, all’interno del panorama assistenziale, rappresenta uno dei bisogni di salute via via crescente, a cui il servizio sanitario deve essere in grado di rispondere con strategie multidisciplinari e pro attive. È pertanto occasione gradita portare all’attenzione dei professionisti sanitari dell’ASST dei Settelaghi, il testo appena pubblicato insieme ad altri colleghi, dalla nostra stimata infermiera specializzata in Wound Care(*), Angela Libardi «La Valutazione del Paziente con ulcere croniche, Maggioli Editore, della collana L'infermiere e la sua professione”, ed. luglio 2018, RN». Questo testo pensato e scritto da infermieri con pluriennale esperienza e una formazione specifica nel settore del wound management, propone nozioni teoriche e strumenti pratici per capire a quale paziente e a quale ulcera si è di fronte onde definire quali obiettivi devono guidare gli interventi proposti e quali esiti devono essere valutati. Finalmente un testo completo basato su conoscenze approfondite, svincolate da interessi commerciali e soprattutto fondate su principi di appropriatezza, equità e sostenibilità, in linea con il rigore metodologico dell'Evidence Based Nursing/Medicine.

 

(*)L’infermiere specialista in Wound Care è un professionista in possesso del Master Universitario di I livello per le funzioni specialistiche, che esercita una competenza specifica nell’area assistenziale clinica, nell’ambito della prevenzione e cura delle lesioni cutanee, oltre che nell’utilizzo delle medicazioni cosiddette “avanzate”; egli presta la propria opera nei settori assistenziali, organizzativi e gestionali per realizzare un’assistenza orientata al paziente e impegnata nello sviluppo delle strutture e delle tecnologie, agita con autonomia professionale, assumendosi la diretta responsabilità del processo di cura.

Autorizzazione del Tribunale di Varese n. 745 del 5/7/97
Direzione redazione amministrazione: viale Borri 57, 21100 Varese tel. 0332 278.222 fax 0332 261.440
Direttore responsabile: Francesca Mauri