La ricerca infermieristica del CREC riconosciuta con due PhD

I Dottori Aurelio Filippini e Istvan Piffer Gamberoni hanno conseguito il titolo di Dottori di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale e Medical Humanities nel mese di maggio. Sono i primi due Infermieri che ottengono tale importante titolo, non solo all’Università dell’Insubria, ma anche a livello nazionale. Sotto la guida del Professor Mario Picozzi i due neo dottori già affiliati al Centro di Ricerca in Etica Clinica (CREC), hanno presentato due originali progetti. Il Dott. Filippini ha esposto la tesi dal titolo “l’infermiere come agente morale della professione, la sensibilità etica e i valori professionali”, la quale fa riferimento al lavoro svolto come membro della commissione che si sta occupando della redazione del nuovo Codice Deontologico dell’Infermiere. Il Dott. Piffer Gamberoni ha discusso un elaborato dal titolo “Considerazioni bioetiche applicate alla medicina dei disastri. Studio osservazionale inerente la conoscenza e la percezione riguardo i dilemmi etici da parte di studenti partecipanti a corsi post-laurea di medicina dei disastri”, il quale fa riferimento alle svariate attività di ricerca e insegnamento universitario in vari atenei: parte del lavoro è stato relazionato a gennaio al Congresso “IPRED V” in Tel Aviv. Essere professionisti infermieri all'interno di un dottorato che non ha mai ospitato questa figura professionale è stato un percorso di integrazione multi professionale al cui interno si trovano professionisti che condividono il desiderio di crescere, innanzitutto come persone, mettendo in comune il sapere e apprendendo dagli altri in un Dottorato che ha puntato veramente a una crescita etica e morale.

La dott.ssa Rita Patrizia Tomasin direttore del DAPSS (Direzione Assistenziale e delle Professioni Sanitarie e Sociali) si congratula con i Dottori Filippini e Piffer Gamberoni per il titolo conseguito. 

Autorizzazione del Tribunale di Varese n. 745 del 5/7/97
Direzione redazione amministrazione: viale Borri 57, 21100 Varese tel. 0332 278.222 fax 0332 261.440
Direttore responsabile: Francesca Mauri